Recensione di La mia adolescenza trans

Spread the love
Spread the love

 Josephine Yole Signorelli, al secolo Fumettibrutti, trans, è l’autrice di questo libro crudo, essenziale, sincero, l’ultimo che recensisco in questo 2021.

L’autrice è una trans e racconta con i suoi disegni essenziali e senza ambizioni artistiche (ma mai brutti) la sua adolescenza difficile, la difficoltà di accettarsi e il sesso usato come un’arma per integrarsi co9n chi di giorno la discrimina e di notte la cerca.

Storia raccontata senza pudori e senza ipocrisie, del tutto fuori luogo dato l’argomento, che apre una finestra su una realtà sconosciuta ai cantori della morale nostrani ma anche a molte famiglie non attrezzate per comprendere il tormento e la costante sensazione di sentirsi sbagliati di chi vive una condizione di cui troppi parlano e pochissimi conoscono.

Una volta di più, il fumetto, la graphic novel, diventano uno strumento per trasmettere emozioni, stati d’animo, sensazioni che hanno bisogno di un corrispettivo visivo per essere compresi in modo completo.

E’ un libro disturbante, oscenamente sincero, qualcuno potrebbe dire pornografico. personalmente credo che vi sia molta più pornografia nel 90% degli spot pubblicitari e dei programmi televisivi trasmessi ogni giorno dalal televisione o affissi sui manifesti in città.

Un libro per cominciare a capire che la diversità la creiamo noi, con i nostri pregiudizi, il nostro rifiuto di guardare oltre.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *