Ius soli: una questione di civiltà e buon senso

Marzo 27, 2019 Attualità, Cronaca, Politca

ius-soli-cittadinanza

Immagine tratta da Corrispondenza romana

 

“In un Paese a crescita zero come l’Italia una legge così restrittiva sul diritto di cittadinanza non ha senso in termini umani, giuridici, sociali ed anche economici”.

Sono parole tratte da un’intervista di Annamaria Furlan, segretaria nazionale della Cisl, riguardo lo Ius soli.  I sindacati sono da sempre attivi nell’assistenza e nell’integrazione degli stranieri e credo che le parole della Furlan possano essere tranquillamente sottoscritte anche dalle altre sigle.

La concessione della cittadinanza a chi nasce in Italia è una questione di buon senso, oltre che di civilità. Sono 825.000 i ragazzi che frequentano elementari, medie e superiori nel nostro paese, una risorsa per il futuro, ragazzi che non possono continuare ad essere trattati come “diversi”, senza terra sotto i piedi, stranieri in terra straniera. ragazzi che, dopo aver studiato ed essersi integrati perfettamente nel nostro tessuto sociale, potrebbero, fino al compimento dei diciott’anni, essere rispediti in patria mandando inj fumo tutto quanto è stato fatto prima di quel momento, compreso un percorso scolastico che rappresenta un investimento dello Stato sul futuro.

Chi lavora con loro, come il sottoscritto, sa che sono italiani a tutti gli effetti: hanno abitudini, difetti e pregi italiani, mangiano italiano, spesso acquisiscono l’accento della provincia in cui vivono, sognano un futuro in Italia. Sono ragazzi “nostri”, come gli altri, spesso più motivati e brillanti, perché la “fame” stimola l’intelligenza e la voglia di trovare il proprio posto nel mondo.

Il fatto che lo Ius soli sia diventato una battaglia politica e ideologica tra destra e sinistra, ci fa perdere di vista, come spesso accade, il vero senso di questa disputa, vanificandola in liti da cortile, false argomentazioni e totale assenza di raziocinio.

Per la destra, soprattutto per la destra razzista che ci governa al momento, la concessione dello Ius soli significherebbe accettare il fatto che questi ragazzi sono un capitale umano importante per questo paese, che l’autarchia razziale è una schifosa fesseria e che tutta la politica anti migranti che ha fatto la fortuna del partito guidato dallo sbeffegiatore di bambini è una presa in giro proprio di quegli italiani che dice di voler proteggere dall'”invasione”.

E’ per questo che la cittadinanza a Rami non deve essere concessa ed è cominciata a girare sui social anche la macchina del fango nei confronti di un bambino di tredici anni, perché ormai Salvini ha sdoganato l’anima nera di chi, non essendo in grado di dare un qualunque contributo alla collettività perché ignorante, frustrato o semplicemente inetto, vomitando fango sui chi è diverso da lui si sente finalmente parte di qualcosa, importante, in prima linea nella guerra dell’infamia. Se verrà concessa, alla fine, sarà per i sondaggi favorevoli, con la clausola di un paternalismo peloso e ipocrita.

Sarebbe d’altronde avvilente vedere una cittadinanza concessa per merito, come se un ragazzino che vive e studia da anni in Italia fosse costretto a commettere un atto eroico, una specie di rito di passaggio degli anni duemila, per acquisire qualcosa che gli spetta di diritto., per essere accettato dalla tribù.

La Sinistra, quel che resta della sinistra, molto poco per la verità, dovrebbe porre lo Ius soli, che Renzi non fece votare per convenienza politica, abiurando a quelli che avrebbero dovuto essere i valori fondanti del partito che guidava, in cima ai programmi.

Forse non servirà a guadagnare voti, forse ne perderà ancora un pò, ma manterrà quelli che contano, quelli di chi crede che un futuro migliore si possa costruire senza calpestare i diritti del prossimo, qualunque sia il colore della sua pelle.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archives

Paperblog

<a href=”http://it.paperblog.com/” rel=”paperblog pietro66″ title=” Paperblog : I migliori articoli dai blog” >
<img src=”https://m2.paperblog.com/assets/images/logos/minilogo.png” border=”0″ alt=”Paperblog” />
</a>

Logo
Aenean Donec sed odio dui. Donec sed odio dui. Aenean eu leo quam. Pellentesque ornare sem lacinia quam venenatis vestibulum. Curabitur blandit tempus porttitor ligula nibhes, molestie id vivers dapibus iaculis.

SpicePress Theme
Chestnut Road, California (USA)

Siti consigliati