Un paese senza memoria è un paese senza futuro-Podcast

Un paese senza memoria è un paese senza futuro-Podcast

A parte l’intervento del presidente Mattarella, non si sono rilevati interventi politici importanti durante la Giornata della memoria delle vittime innocenti di mafia;  dare del cretino a un ministro non è educato e non è un modo per rimarcare la differenza da quella parte politica che si vorrebbe avversare; la vicenda del bus con i bambini sequestrati ha rischiato di trasformarsi nell’ennesima ondata di odio razzista; Ius soli, due parole che tutti hanno paura di pronunciare, due piccole parole, un grande atto di civiltà. A proposito: cento anni fa nasceva il fascismo.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
wp_3307042

Lascia un commento